Cenni storici - A. S.D. Recolapesce - Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Torrentismo

2 - Brevi cenni storici sul torrentismo.


La storia del torrentismo è abbastanza recente se si pensa a questa attività in senso esplorativo e sportivo.
Alfred Martel, noto speleologo Francese, n’è considerato il precursore.

Esploratore di abissi e fiumi sotterranei fu attirato dal canyon che il fiume Verdon forma negli altopiani calcarei dell’alta Provenza (Francia). Nell’estate del 1905 compì, assieme a sette compagni, la discesa integrale del gran canyon del Verdon utilizzando una sorta di zattera. Gli servirono, per questa impresa, quattro giorni di dure fatiche.

Lucien Briet (anche lui francese) si dedicò all’esplorazione dei “Barrancos” della Sierra De Guara e d’altre regioni dei Pirenei spagnoli. Ci ha lasciato un volume fotografico edito nel 1913, con le immagini dei suoi percorsi torrentistici.


In Italia le prime discese di torrenti di cui si è a conoscenza sono state realizzate nel 1958 in Carnia (Friuli).
La gola del torrente Cosa è stata percorsa dagli speleologi triestini, nello stesso periodo la gola del torrente Vinadia è esplorata dagli alpinisti del luogo. Negli anni successivi (dal ‘58 al ‘61) fu disceso il Rio Freddo, sulle pendici del monte Cucco e gli alpinisti fiorentini risalirono l’orrido di Botti. Gli speleologi bolognesi percorrevano “Le Codule” e i “Bacu” della Sardegna orientale.

Il torrentismo inteso come sport è presente in Italia da circa 10 anni. In Francia è un’attività popolare da 15 anni. Sui Pirenei Spagnoli si pratica invece da più tempo, tanto che possiamo definire questo paese come la patria del torrentismo.

Molta strada è ancora da fare in Italia per rendere questo sport relativamente sicuro, anche se si è cominciato. E’ uno dei pochi sport dove ancora esistono orizzonti esplorativi, dove si può esplorare l’ignoto. La prima discesa di un torrente ci porta in zone mai percorse dall’uomo.
La parola “esplorare se stessi ed esplorare l’ambiente che ci circonda” riveste il vero significato di ricerca di nuovi orizzonti e limiti da superare, contemplando angolature e punti di vista inconsueti.



<< Prec.            Succ. >>           

Torna ai contenuti | Torna al menu