Il Sentiero Italia in Sicilia

Il Sentiero Italia in Sicilia

Il Sentiero Italia nasce nel 1983 da un gruppo di giornalisti appassionati di escursionismo che decisero di collegare le grandi traversate già presenti sul suolo italiano per dar vita a un itinerario unico. Nacque così l’Associazione Sentiero Italia che andò ad unire le Alpi Orientali a quelle Occidentali e agli Appennini: il Nord e il Sud d’Italia si unirono in una grande sfida.

Nel 1990 il CAI – Club Alpino Italiano – decise di prendere parte a questo ambizioso progetto, tant’è che si creò una vera e propria sinergia con l’associazione. Cinque anni più tardi il Sentiero Italia venne finalmente inaugurato.

Diversi eventi e manifestazioni dell’epoca lo fecero conoscere a un pubblico sempre più ampio. Negli ultimi anni, però, il Sentiero Italia ha conosciuto un vero e proprio exploit grazie a Va’ Sentiero, un’associazione giovanile che ha voluto percorrerlo nella sua interezza (oltre 7.000 chilometri) andando a raccontare le realtà del posto e a documentare le peculiarità di ogni Regione attraversata.

In Sicilia, da Trapani a Messina, il Sentiero Italia CAI con 29 tappe oltre 500 km di cammino, per un totale di più di 13.800 m di dislivello in salita (ai quali occorre sommare le 7 tappe della Variante dell’Etna, che aggiungono altri 130 km e 3300 m di dislivello al percorso principale).,   si snoda lungo la dorsale dell’Appennino Siculo, lungo la direttrice che collega i Monti Peloritani, i Monti Nebrodi, le Madonie, i Monti del Palermitano e quelli del Trapanese, toccando luoghi di grande bellezza, spesso sconosciuti al turismo di massa.                                                                                                                                  Transiterai in bellissime aree protette quali il Parco delle Madonie o la Riserva del Monte Cofano; visiterai borghi d’immensa bellezza come Petralia Sottana, Gangi, Novara di Sicilia e molte altri. La buona cucina ovviamente non mancherà, d’altronde la Sicilia è anche questo!

Porta con te uno zaino capiente, delle scarpe robuste e una tenda. Non sempre le tappe termineranno in un paese, e la maggior parte dei rifugi che incontrerai potrebbero essere chiusi o non gestiti. In questi casi, dovrai accontentarti delle aree attrezzate attigue. Inoltre, ti consiglio di avere sempre con te una buona scorta di cibo, acqua e una macchina fotografica per immortalare i momenti più iconici e gli scorci più sorprendenti.

La Sicilia a piedi è davvero un viaggio nel viaggio.

L’esplorazione di una terra da sempre oggetto di ambite conquiste: antichi romani, arabi, normanni. Sono molti i contendenti che si sono dati battaglia nel corso dei secoli per il dominio del punto più strategico per il presidio del Mare Nostrum, il Mediterraneo.

Un territorio dai colori e dai panorami così vari da sembrare un mondo a sé stante, che spazia dal mare cristallino alle dolci colline, sino alle montagne, così variegato da attirare turisti da ogni dove.

Poi c’è lui, il re incontrastato dell’isola: l’Etna, il quale, dai suoi oltre tremila metri domina l’intera isola.

L’HappyReocla sarà presentato da Liliana Chille, Cai Novara di Sicilia, grande trekker econoscitrice dei sentieri italiani e non solo.

Approfondimenti

  • Progetti

    Attività in progettazione: otto mille, Trek&Night, ecc.

  • Tracce GPS

    Raccolta di tracce trekking in formato GPX, editabili e scaricabili

  • Archivi

    Archivio storico documenti associativi, ;volantini, relazioni, ecc.

  • Diario di bordo

    Dalla penna di Alberto Borgia, le sintesi logistiche e emozionali di alcune attività dell'associazione

Galleria fotografica

  • All Posts
  • Gallery

Categorie

Chi siamo

Team

Attività

Altre news

  • All Posts
  • progetti
  • Gallery
    •   Back
    • in programma
    • documenti storici
    • Tracce GPS
    • volantini