Diario di bordo

Happyrecola del 5 giugno 2024

Happyrecola del 5 giugno 2024
Badiazza, Canti e Cunti dello Stretto
Presenti: Marcello Aricò, Filippo Cavallaro, Rosalba Cucinotta, Ciccio Briguglio, Antonella Zangla, Gabriella Panarello, Salvatore Rotondo, Gaetano Messina, Daniela De Domenico, Danila Castiglione, Franco La Maestra, Mario Sibilla, Angelo Salvo, Katia Tribulato, Angela Trimarchi, Nando Centorrino, Carmelo Geraci, Mirella,Giusy Mandraffino, Giuseppe Finanze.
Presso la comunità ellenica di Messina, stasera alle 20,40 reading musicale liberamente ispirato al testo teatrale “Badiazza – Ritratto di una città” di Giuseppe Cavarra, con Gianni Di Giacomo, Domenico Feminò, Vittoria Micalizzi e Francesco Coglitore, su  leggende e miti dello Stretto di Messina.
Lo spettacolo, adattato e diretto da Francesco Coglitore, è composto da dieci quadri con prologo ed epilogo. Ogni quadro rappresenta leggende e miti dello Stretto, tra cui Colapesce, Mata e Grifone, il Terremoto del 1908, Lisabetta da Messina, ‘U Vascidduzzu, I pescatori dello Stretto e la Fata Morgana.
La narrazione si arricchisce di storie come la leggenda dell’uccello-gabbiano.
La produzione è impreziosita dall’immagine di Mantilla e dalla grafica di Piero Serboli.
“Badiazza” alterna momenti brillanti, che riflettono usi, costumi e mentalità popolare tipica del territorio dello Stretto, a rievocazioni storiche frutto della ricerca e della penna di Giuseppe Cavarra. Lo spettacolo è arricchito da momenti musicali, sia strumentali che canori, aderendo allo stile tipico delle opere del prof. Cavarra, figura eclettica, docente, letterato,scrittore, poeta e studioso di tradizioni popolari nato a Limina nel 1933 e morto nel 2012.
Canti e Cunti dello Stretto rappresenta un’occasione unica per immergersi nelle leggende e nei miti della tradizione messinese, attraverso una combinazione di narrazione, musica e performance teatrale. La serata è stata un viaggio emozionante nelle storie e nei personaggi che hanno plasmato l’immaginario collettivo dello Stretto di Messina.
Alla fine dello spettacolo l’attore Coglitore  ha dedicato lo spettacolo al prof. Cavarra, che Cavarra qualche anno prima di morire, gli ha regalato il testo  da cui è stato tratto questo lavoro dicendogli: “fanne quello che vuoi”.
Lo spettacolo è stato molto apprezzato, gli attori sono stati capaci di coinvolgere gli astanti, le voci narranti fortemente espressive e le voci in canto molto belle.
Per la parte Happy i partecipanti hanno gustato l’ insalata di patate con polipo e l’insalata di patate con pollo preparate, con la consueta maestria, da Marcello.

GRAZIE A CARMELO CHE, CON LE SUE NOTE, MI HA PERMESSO DI REDIGERE QUESTO DIARIO

Ricerca libera

Approfondimenti

  • Progetti

    Attività in progettazione: otto mille, Trek&Night, ecc.

  • Tracce GPS

    Raccolta di tracce trekking in formato GPX, editabili e scaricabili

  • Archivi

    Archivio storico documenti associativi, volantini, relazioni, ecc.

  • Diario di bordo

    Dalla penna di Alberto Borgia, le sintesi logistiche e emozionali di alcune attività dell'associazione

  • All Posts
  • Gallery

Categorie

Calendario